SABATO 11, alla festa della radio: BRUCIAMO IL LIBRO!!

rogo libri

Sabato 11 giugno, durante la festa di radio Black Out, dopo il calar del sole, invito tutti a bruciare IL LIBRO in un orgiastico e liberatorio sabba collettivo.

QUALE LIBRO?!?!

Lo sapete voi. IL libro che rappresenta ciò che vi opprime, che vi ha castrato, che rappresenta le vostre catene, il vostro odio, fastidio, il libro summa della deficienza umana, della sottomissione, del sacrificio, dell'alienazione, dell'inumanità.

E non c'è solo la Bibbia, Mein Kampf o il Capitone.
Può essere l'oroscopo, la lista della dieta, il codice civile, l'album Panini mai completato, lo Stele di Rosetta, l'album foto dell'infanzia, il canone tv, le lettere d'amore, oltre, naturalmente, a tutti i testi politici, esoterici, economici e religiosi...

In attesa di bruciare ben altro...

Il Vostro Profeta in terra della Chiesa di Spessology officierà con la presenza di almeno 12 apostoli e adepti. Fatevi quindi vivi sulle pagine fb e sul blog
spessore.rocks.

Rock'n'roll

ps: lo scrivente si assume tutte le proprie responsabilità civile penali e radiofoniche in merito a questa iniziativa totalmente univoca e della quale la Radio non è responsabile.

Mario 'Spesso'
guest
13 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Cecilia
Cecilia
5 anni fa
lainz
lainz
5 anni fa

Mi sembra un idea meravigliosa Mario!
Il falò è una delle cose più liberatorie che esistano, mi spiace non poter partecipare diofa.
Sai bene che ti daranno del nazista ma tant’è non sarà ne la prima ne l’ultima volta 😉
Arvezze ‘n gamba neh

Cecilia
Cecilia
5 anni fa
Reply to  lainz
Cecilia
Cecilia
5 anni fa
Reply to  Cecilia

Athens: Claim of responsibility for arson attack against 2 churches Απρ08 by radiofragmata on 8 Απριλίου 2016 at 20:49 Posted In: Αντιπληροφόρηση, Κοινωνική ανυπακοή, Μεταφραστικό εγχείρημα, Ραδιοφράγματα 12928149_960652327344212_9075626175667815829_n We believe that no particular reason is necessary to accompany a destructive action of manifestation of hate and anger against one of the most timeless oppressive mechanisms that the human flock created with ulterior motive to convert it to a warranty of security and stability. Besides, how could the centuries of oppression, punishment, guilt, disgrace and enforcement be castigated and intently analyzed in only one claim of responsibility text? We would need… Leggi il resto »

Vito
Vito
5 anni fa
Reply to  Cecilia

Questo Cristian Silva che ho avuto l’occasione di conoscere a Varese e con cui ho dialogato per un paio d’ore cercando di approfondire le mie conoscenze sul movimento che rappresenta è il fondatore dell’Oasi Shalom di Varano Borghi, nonchè presidente dell’ associazione Figli di Abramo Onlus. Non mi ha dato l’impressione di un esaltato, piuttosto di un responsabile di un movimento che vuole fare proseliti. Certamente come ogni evangelizzatore “ad extra” punta molto sulla visibilità; l’Evangelizzazione di Piazza richiede proprio quello. Maggiori informazioni su quanto Vi ho esposto nel mio precedente messaggio puoi averle consultando gli studi del prof. Massimo… Leggi il resto »

Dina Di Menno Di Bucchianico
Dina Di Menno Di Bucchianico
5 anni fa
Reply to  Vito
Vito
Vito
5 anni fa
Reply to  Cecilia

Questo Cristian Silva che ho avuto l’occasione di conoscere a Varese e con cui ho dialogato per un paio d’ore cercando di approfondire le mie conoscenze sul movimento che rappresenta è il fondatore dell’Oasi Shalom di Varano Borghi, nonchè presidente dell’ associazione Figli di Abramo Onlus. Non mi ha dato l’impressione di un esaltato, piuttosto di un responsabile di un movimento che vuole fare proseliti. Certamente come ogni evangelizzatore “ad extra” punta molto sulla visibilità; l’Evangelizzazione di Piazza richiede proprio quello. Maggiori informazioni su quanto Vi ho esposto nel mio precedente messaggio puoi averle consultando gli studi del prof. Massimo… Leggi il resto »

Dina Di Menno Di Bucchianico
Dina Di Menno Di Bucchianico
5 anni fa
Reply to  Vito
Carmelo
Carmelo
5 anni fa

Il Giornale distribuisce il Mein Kampf di Hitler. Comunità ebraiche: ‘Fatto squallido’. Sallusti: ‘Non è tabù’ .

Carmelo
Carmelo
5 anni fa
Reply to  Carmelo

Non si è fatta attendere la replica del direttore Alessandro Sallusti, che così ha motivato la scelta editoriale: “Per capire com’è potuto nascere il male assoluto bisogna andare alla fonte e non aver paura di storicizzare le tragedie del Novecento. Non avrei problemi, per dire, a pubblicare anche il Libretto rosso di Mao. Lo studio del Novecento ha avuto come tabù proprio il nazismo, come se la storia fosse finita lì. Ma la prima regola è conoscere ciò di cui parliamo e questo libro, che ha cambiato la storia dell’Europa e dell’Occidente, non a caso viene presentato nell’edizione critica curata… Leggi il resto »

Carmelo
Carmelo
5 anni fa
Reply to  Carmelo

Però anche questa cosa che insieme al Mein Kampf danno una copia de Il Giornale è scandalosa. Avvisiamo i lettori de Il Giornale che il libro di Hitler, Mein Kampf, finisce con una bandiera rossa issata sul Reichstag.

13
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x